L’olio di cocco si estrae dalla pianta di cocco (Cocos nucifera), diffusa nelle zone tropicali in Asia, Africa e America Latina e la presenza del frutto e dei suoi prodotti è attestata nella tradizione popolare già dai tempi antichi sia come alimento che come prodotto di bellezza e salute. Sì, l’utilizzo dell’olio di cocco nei paesi tropicali si perde nella notte dei tempi, dove quest‘olio è stato da sempre utilizzato sia in cucina che in cosmetica. Questa meravigliosa sostanza possiede la caratteristica di presentarsi in forma liquida, e incolore in estate, e solida (come burro) in inverno o comunque a temperature inferiori ai 20°.

In passato è stato popolare anche negli Stati Uniti e il Canada, ma c’è stata una forte propaganda nel 1970 diffusa dalle multinazionali dell’olio di mais e soia contro l’olio di cocco (l’olio di cocco è stato considerato dannoso per il corpo umano per il suo alto contenuto di grassi saturi ma nell’ultimo decennio tantissimi studi scientifici hanno dimostrato che i grassi a dell’olio di cocco sono unici rispetto agli altri tipi di grassi ed apportano tantissimi benefici all’organismo). Va detto però che, diversamente dall’olio di palma, il cui consumo può avere conseguenze negative per l’organismo e in particolare sull’apparato cardiovascolare, l’olio di cocco avrebbe al contrario un’azione benefica sull’apparato cardiovascolare, come dimostrato da uno studio del 2004 pubblicato su “The American Journal of Clinical Nutrition“.

Esploso in popolarità negli ultimi anni in Europa, l’olio di cocco è oggi acclamato come una sostanza estremamente salutare, sia quando ingerito che quando usato a contatto diretto con la pelle e i capelli.

MA PERCHÉ L‘OLIO DI COCCO FA BENE?

Perché è pieno di acidi grassi a catena media, i quali rappresentano una fonte di energia altamente disponibile, dal momento che risultano di più facile assorbimento rispetto a quelli a lunga catena (presenti ad esempio nell’olio di palma e olio di semi). L’olio di cocco non influenza negativamente i livelli di colesterolo, proprio perché povero di acidi grassi saturi a lunga catena, ma addirittura è dimostrato che contribuisce ad abbassare i livelli di colesterolo cattivo LDL e favorire quello buono HDL. L’olio extravergine di cocco contiene anche preziosi nutrienti: vitamina K, vitamina E, vitamina J (colina) e ferro.

Questi acidi grassi a catena media e gli altri nutrienti presenti nell’olio di cocco assicurano benefici sia quando ingeriti che quando utilizzati per la cosmetica. Vuoi conoscere più a fondo 10 proprietà benefiche scientificamente provate dell’olio di cocco? Allora clicca qui: olio di cocco | benefici.

QUALE OLIO DI COCCO COMPRARE?

È consigliabile comprare un olio di cocco extravergine, biologico e puro al 100%, spremuto a freddo per mantenere inalterate tutte le sue proprietà. Fate attenzione all’etichetta… I prodotti biologici sono certificati da organismi di controllo e devono avere sull’etichetta la fogliolina verde! Solo così sarai sicura di acquistare un prodotto puro e naturale, non raffinato e privo di sostanze chimiche e dannose per la nostra salute!!