Chi possiede un acquario con pesci tropicali o si accinge a realizzarlo, deve porre particolare attenzione ad un’aspetto fondamentale: l’alimentazione di questi pesci.

In molti in fatti si chiedono: quante volte al giorno mangiano i pesci tropicali d’acquario?

E che cosa gli si deve dare?

L’alimentazione sembra essere sempre un po’ complicata quando si parla di animali, tuttavia non per forza deve esserlo.

In realtà, è molto più semplice di quanto si possa pensare, anche nel caso dei pesci tropicali.

Alimentazione pesci tropicali: carne o vegetali?

In genere, i pesci tropicali sono onnivori, quindi possono tranquillamente mangiare sia carne che vegetali, tuttavia, ci sono anche quelli che prediligono solo quest’ultimo tipo di alimentazione, e altri che invece vanno matti per i cibi ricchi di proteine.

In natura, i pesci tropicali si nutrono di microorganismi di diverso tipo trovati nelle acque. Per scegliere l’alimentazione giusta si può consultare la dieta suggerita dal negozio di fiducia.

Quante volte e quanto cibo bisogna dare 

È chiaro che, parlando di animali molto piccoli, non possiamo dare loro da mangiare qualunque cosa. Ciascun boccone deve essere tarato in base alle dimensioni, l’ideale è non andare oltre la grandezza del loro occhio.

Anche le dosi sono importantissime nell’alimentazione dei pesci tropicali. Ricordiamoci che parliamo di animali con uno stomaco molto piccolo.

Il pasto deve essere versato direttamente in acqua, ed è importante che lo consumino entro 5 minuti, dunque bisogna valutare il loro appetito per assicurarsi che mangino tutto.

Il dibattito sul quante volte mangiano i pesci tropicali è piuttosto aperto, ma in genere tutti o quasi concordano sue massimo 2 pasti giornalieri.

Spesso dipende dalla specie, però, oltre che dalle loro abitudini: l’idea migliore è offrire un primo pasto al mattino, e poi tornare la sera, prima di spegnere le luci dell’acquario.

L’importanza delle vitamine

I pesci tropicali sono di solito molto colorati: è una bella vista, sono affascinanti, tuttavia è anche una spia della loro salute.

I Pesci tropicali il cui colore inizia a sbiadire, come una maglia lavata troppo spesso in lavatrice, è indice che non stanno bene.

Per la loro salute, l’apporto vitaminico è molto importante, perciò alcuni usano degli integratori, ma in genere l’elemento è presente in quasi tutti i pasti preparati per i pesci tropicali.

Le vitamine sono essenziali alla loro salute in generale, ma non solo. Possono, infatti, essere usate anche per aiutare con eventuali problemi di fertilità oltre che con lo sviluppo delle uova.

Le vitamine sono utili anche per rafforzare il sistema immunitario dei pesci tropicali, proteggendo, in particolare, la vista.

I pesci, comunque, possono essere soggetti persino a stress: anche qui, le vitamine sono una risposta importante per aiutarli a superare il problema, in particolare quando viene loro cambiata l’acqua o quando passano da un acquario all’altro, oppure ancora quando ci sono dei bruschi cambiamenti in casa.

In linea generale, l’alimentazione dei pesci tropicali si può riassumere in: carne, vegetali, e vitamine.