Un grosso deterrente per chi vorrebbe acquistare una piscina è il discorso manutenzione. Che si tratti di una piscina fuori terra o di una piscina interrata, il problema è quello che riguarda l’igienizzazione, la pulizia e l’eliminazione di fastidiose alghe. Per molti anni, prima dell’avvento della tecnologia, il metodo più utilizzato era quello di fare ricorso a quelle sostanze chimiche atte a igienizzare e pulire l’acqua, come per esempio il cloro. Il cloro però non è ben tollerato da tutti, ci sono diversi soggetti che non possono immergersi in acque clorate perché irritano le mucose, e poi, tra i problemi certamente meno gravi, il cloro rovina, alla lunga, capelli e pelle.

La domotica in piscina

Negli ultimi anni la domotica applicata alle piscine ha fatto davvero passi notevoli. Grazie a questo interessante sviluppo non è più necessario utilizzare una grande quantità di prodotti chimici come in passato perché esistono modi alternativi per mantenere l’acqua della piscina sempre perfetta e a prova di tuffo. Innanzi tutto per mezzo della domotica possiamo pulire la piscina dalle eventuali alghe. Ma non è tutto naturalmente perché ci sono tantissime altre funzioni. Avete presenti quelle super piscine che sembrano essere uscite direttamente da un serial TV girato a Beverly Hills? Bene, oggi non sono più appannaggio solo di chi è molto facoltoso. Avere una piscina con una copertura automatizzata è più economico di quanto si possa pensare.

piacina-fuori-terra-01

Grazie alla domotica si possono controllare una serie di funzioni come accensione e spegnimento dell’illuminazione della piscina, così come la regolazione della temperatura dell’acqua, la programmazione di orari di accensione e spegnimento di eventuali giochi d’acqua e di luce, o semplicemente di una funzione di idromassaggio. Provate a immaginare cosa questo possa significare per un hotel dotato di più piscine, un vero risparmio di tempo e denaro, oltre che una migliore offerta per i clienti.

La domotica in un’app

Ma la tecnologia ha fatto passi da gigante e come se tutto questo che è stato appena illustrato non fosse abbastanza, ecco che arrivano le applicazioni per smartphone che aiutano a gestire la domotica di tutta la casa, e quindi anche della piscina. Immaginate di essere di ritorno dal lavoro, magari bloccati in mezzo al traffico, cosa c’è di meglio di un bel tuffo in una piscina di acqua tiepida e con idromassaggio appena arrivati a casa? Facilissimo, basta un touch e la piscina, lontana anche chilometri da dove ci troviamo, farà esattamente quanto chiesto, basterà soltanto aver scaricato l’app sul proprio device.

Insomma, il futuro delle piscine è 2.0, ora non resta che decidere quale piscina scegliere per il proprio giardino, e se volete qualche spunto cliccate su questo link: http://www.piscinelaghetto.com.