Juventus Fc e Fiorentina per un posticipo coi fiocchi

Scontro affascinante tra i tecnici Allegri e Sousa

Domenica 13 dicembre, si sono affrontate allo Juventus Stadium, nel posticipo serale (inizio alle 20.45) della 16^ giornata del campionato di Serie A, Juventus Fc e Fiorentina. Dopo moltissimi anni, la squadra viola si è presentata al cospetto degli “odiati” rivali precedendoli in classifica.

La compagine guidata dal nuovo tecnico Sousa, infatti, si trova al secondo posto in classifica dietro all’Inter, con 32 punti conquistati. Inizio campionato difficilissimo, invece, per gli uomini di Allegri, a causa di diversi infortuni e di un mercato estivo che ha visto la partenza di giocatori del calibro di Vidal, Pirlo e Tevez. Ora la situazione sembra essere decisamente migliorata, come confermano i 5 successi consecutivi ottenuti nelle ultime 5 gare disputate.

Grazie a tali risultati, i bianconeri sono riusciti a risalire in classifica, abbandonando il quindicesimo posto ed issandosi in quinta posizione, a 27 punti. Una vittoria nella sfida odierna darebbe nuova consapevolezza sulla possibilità di rivincere lo scudetto. La Juventus è reduce dalla sconfitta in Champions League in casa del Siviglia, risultato che non ha comunque impedito alla formazione di qualificarsi per gli ottavi di finale della coppa dalle grandi orecchie.

grande sfida quella tra Juventus FC e Fiorentina

Una sfida dalle mille emozioni

I motivi di interesse della partita

Le sfide tra Juventus Fc e Fiorentina sono state capaci di regalare, nel corso della storia, molti gol e risultati a sorpresa. L’ultima partita allo stadio riassume bene tali concetti, con una vittoria ottenuta dalla Juventus in rimonta. Dopo il vantaggio della Fiorentina su rigore, la rimonta della Juventus fino al 3 a 1, con gol finale inutile dei viola.

Quest’anno, a rendere ancora più affascinante l’incontro è la presenza, sulla panchina toscana, di un tecnico come Sousa, che ha lasciato ottimi ricordi nei tifosi juventini da giocatore, conquistando numerosi trofei nella leggendaria Juventus di Lippi. Intrigante anche la sfida tra i due bomber croati Mandzukic e Kalinic, che si conoscono da molti anni e si sono già incontrati diverse volte nel corso della loro carriera.

Le scelte di Allegri

La Juventus Fc era pronta a cercare la sesta vittoria consecutiva

Allegri, che è tornato dalla Spagna con alcuni dubbi sulle condizioni di Zaza (gli esami strumentali hanno comunque escluso complicazioni), per la sfida con la Fiorentina è intenzionato a riproporre in campo Mandzukic, tenuto precauzionalmente a riposo a Siviglia. Dovrebbe essere confermato, da parte del tecnico toscano, il modulo 3-5-2, del quale faranno parte tutti i cosiddetti titolarissimi.

L’impegno di Coppa Italia con il Torino, che vedrà i bianconeri scendere in campo mercoledì, sembra non godere della stessa importanza, almeno al momento. Oltre a Buffon in porta, e alla rodata difesa Barzagli, Bonucci e Chiellini (probabile l’esordio da titolare di Rugani proprio in Coppa Italia), si vedrà un centrocampo formato da Lichsteiner (favorito sull’ex viola Cuadrado), Pogba, Marchisio ed Alex Sandro (ballottaggio fino all’ultimo con Evra).

Dubbi per l’ultimo posto disponibile, che potrebbe andare a Khedira, sempre che il tedesco fornisca garanzie sulla sua condizione fisica; in caso contrario verrebbe sostituito da Sturaro. In avanti, oltre a Mandzukic, si vedrà Dybala, con Morata (fresco di rinnovo del contratto) nuovamente costretto a partire dalla panchina.

Sousa contro la sua ex squadra

Si punta sulla sorpresa Kalinic per confermarsi tra le grandi

Per quanto riguarda la Fiorentina, la squadra toscana è arrivata a questa sfida dopo la qualificazione ottenuta giovedì in Europa League (vittoria per 1 a 0 contro il Belenenses). In quell’occasione Sousa aveva fatto riposare il bomber viola Kalinic, che contro la Juventus Fc ha ritrovato il suo posto al cento dell’attacco.

Due i ballottaggi che animano la vigilia; il tecnico portoghese non ha ancora deciso chi far scendere in campo tra Roncaglia e Tomovic e tra Pasqual e Alonso. Sicuramente non saranno della partita Blaszczykowski e Kuba, indisponibili, mentre sulla fascia destra troverà spazio Bernardeschi. Le certezze saranno in mezzo al campo, e portano il nome di Vecino e Badelj, con Borja Valero che giocherà più avanzato, pronto a rifornire palloni alle punte. In attacco, al fianco di Kalinic verrà riproposto Ilicic.

Da non perdere le partite dei bianconeri, ne vedremo delle belle!