Il Gamer pro sono i videogiocatori professionisti pagati per giocare. Sentire dire “pagati per giocare” sembra un paradiso ma non é cosi facile diventare un professionista.

I cinque passi più importanti da seguire per diventare un Gamer professionista sono i seguenti:

  • Essere molto motivato
  • Scegliere il gioco più adatto
  • Vivere la community
  • Potenziare la propria attrezzatura
  • Allenarsi sempre di più.

Brenno Bugani

Brenno Bugani a soli 24 anni, ha scritto un libro nel quale spiega molto bene come é riuscito a trasformare la sua passione fin da piccolo in una vera e propria professione.
Vi invito a leggere la sua intervista, sul link di seguito, molto interessante, scritta da una fonte molto autorevole come Il Corriere dello Sport.

https://www.corrieredellosport.it/news/esports/call-of-duty/2019/07/12-58835126/_pro_gamer_il_libro_che_racconta_l_esport

Lo sviluppo dei videogiochi

Il settore dei videogiochi è in forte crescita da diversi decenni anche grazie alla tecnologia che ha reso sempre più facile l’accesso al settore dei videogiochi. Le nuove generazioni iniziano da subito a giocare con le console come la Playstation o la Xbox o addirittura con gli smartphone. In Italia il numero di ragazzi che ambiscono a diventare professionisti del gioco aumenta sempre di più. Tutto é partito con dei tornei di videogiochi dal vivo ma con l’evoluzione oggi per essere un pro gamer non serve nemmeno più uscire di casa.

La primissima cosa da fare é farsi notare scalando le classifiche online. In questo modo se si entra tra i migliori giocatori del server sarà più facile essere notati dai team professionistici. Tutto é basato su di un sistema chiamato Elo che fa rispecchiare l’abilità e la bravura del giocatore.
Il gamer pro non é altro che il miglior giocatore dei server e si può diventarlo scalando le classifiche dei giochi online. Una volta entrati nella lista dei migliori giocatori, si possono fare dei provini per entrare in una squadra ed iniziare cosi la propria carriera. Un altro modo per fare carriera nei videogiochi é quello di partecipare alle leghe nazionali. Spesso i talent scout dei team osservano le leghe minori per scegliere i propri campioni. Alcuni tornei vengono organizzati proprio dai team per trovare nuovi giocatori con potenziali alti per diventare professionisti.

Un altro modo ormai molto diffuso per diventare un pro gamer é quello di seguire il mondo dei social e degli influencer del momento. Il canale principale é Twich.tv. Molti influencer organizzano eventi nell’ambito dei videogiochi che sono seguiti da molte persone. Più l’influencer é seguito e più ha visualizzazioni.

Stanza da gaming

Da non sottovalutare e soprattutto non dimenticare é l’importanza di avere una stanza da gaming, dedicata solo al videogioco. La stanza deve essere preferibilmente insonorizzata. Deve essere abbastanza grande da ospitare una postazione gioco attrezzata composta dal tavolo d’appoggio, da una sedia reclinabile in modo da poterti sedere per ore senza sentirti stanco. Deve anche essere dotata di luce soffusa o di illuminazione d’atmosfera adeguata. Il segreto é progettare bene all’inizio e seguire una tabella di marcia e piano piano la postazione gaming prenderà forma.