Scegliere un riscaldamento che utilizzi una caldaia a condensazione è sempre un’ottima soluzione, questo sia che si tratti di un’abitazione nuova, sia di una già esistente su cui si deve intervenire con dei lavori di ristrutturazione.

Sostituire il proprio impianto di riscaldamento con uno nuovo che garantisca dei consumi minori e una qualità maggiore è sicuramente una buona idea grazie ai notevoli vantaggi che si possono ottenere. Ad esempio la caldaia a condensazione è perfetta per la maggior parte delle abitazioni, riesce ad offrire un riscaldamento continuo all’ambiente e acqua calda nella zona bagno.

 

Perché scegliere la caldaia a condensazione

 

Uno dei motivi per cui si dovrebbe optare per questo tipo di riscaldamento è sicuramente il notevole risparmio; visto i tempi che corrono e il continuo aumento sulle bollette, riuscire a risparmiare qualcosa a fine mese non fa mai male.

La caldaia a condensazione sfrutta il calore latente, ovvero quello residuo già presente all’interno dello scarico andando a consumare meno gas metano rispetto ad altri tipi di riscaldamenti. Per spiegare meglio questo concetto bisogna considerare che negli impianti tradizionali, il vapore acqueo che si produceva dalla combustione del gas utile a riscaldare l’acqua, veniva evacuato perché essendo corrosivo avrebbe potuto danneggiare la caldaia.

Grazie alle nuove tecniche moderne e all’utilizzo di materiali resistenti, quello stesso vapore non viene più eliminato ma sfruttato per pre-riscaldare l’acqua in ingresso nella caldaia.

Investire su questo tipo di riscaldamento significa investire sul futuro, perché è facile da combinare con le soluzioni ad energie rinnovabili e quindi non sarà una spesa persa.

 

Una caldaia compatibile ed ecologica

 

Le caldaie a condensazione sono compatibili con tutti gli impianti pre-esistenti all’interno delle abitazioni; si collegano facilmente alla rete del gas presente in casa che porta alla cucina, si adatta a un impianto di riscaldamento a pavimento e ai classici termosifoni.

La tecnologia che gira intorno a questo tipo di impianti viene costantemente migliorata in modo da portare ad un’efficienza sempre maggiore; al momento è il tipo di soluzione che ha la minore emissione di CO₂.

 

Tipologie

 

Sul mercato esistono diversi tipi di caldaie che si differenziano tra svariate ragioni.

Chi non è esperto del campo deve sapere che, la prima scelta da fare è tra due tipi di modelli: caldaie murali o caldaie a basamento.

Entrambi sono ideali per coloro che non stanno ricreando un impianto da zero ma devono semplicemente sostituire l’elemento già presente; è consigliabile installare un modello che abbia delle caratteristiche simili a quello già esistente, in modo da essere certi che l’impianto non vada sotto sforzo.

 

Quali sono i prezzi 

 

Dato che le caldaie a condensazione vengono apprezzate sempre di più e scelte con maggiore frequenza, i prezzi iniziali stanno notevolmente calando adattandosi alle tasche di tutti; questo principio vale sia per la caldaia in sé, sia per la sostituzione dell’intero impianto.

Inoltre, dato che si tratta di una ristrutturazione ecologica, spesso viene inclusa all’interno degli Ecobonus statali che permettono di avere delle scontistiche incredibili sul prezzo finale.

Il sito web di CaldaieMurali offre diverse soluzioni che si adattano non solo a diversi ambienti ma anche a diversi gusti. Consultandolo sarà possibile scegliere e acquistare il modello di caldaia a condensazione che più si adatta alle vostre esigenze e tutto comodamente da casa.

L’azienda offre ,inoltre, un’assistenza costante che accompagnerà i compratori per tutto il percorso e un servizio d’installazione nel caso in cui non si disponga di alcun tecnico personale.