Quando si deve acquistare un’auto usata è bene essere degli esperti o avere amici molto esperti perché la fregatura è sempre dietro l’angolo. Se poi sei una donna sembra che truffarti sia un dovere morale, partendo dall’assunto che la donna non capisce nulla di auto il che sovente è anche vero per una questione di dna.  Ma se ci si deve per forza destreggiare tra l’usato, come ci si può muovere per concludere un vero buon affare e non una trattativa che poi si riveli deludente?

Il primo step, chiama l’amico meccanico

Se hai un amico meccanico chiamalo e spera che sia davvero bravo. Non importa che tu sia uomo o donna, ma se hai risposto a un annuncio che davvero ti sembra conveniente e ti danno un’auto fantastica a poche centinaia di euro sta certo che c’è qualcosa sotto. Se non te ne intendi davvero puoi essere fregato in tanti modi. Il più difficile da scoprire è quello dei chilometri scalati. In cosa consiste? Semplicemente nel manomettere il contachilometri e diminuire i numero dei chilometri percorsi per poter vendere l’auto a un prezzo maggiore rispetto a quello che sarebbe il suo reale valore.

certificauto-02Un’altra truffa molto frequente è quella di non dichiarare che la macchina è stata incidentata. Hai una minima idea di come fare per verificarlo? No, chiaro. Purtroppo delle volte le auto vengono riparate talmente bene che è praticamente impossibile notare eventuali stacchi di vernice. Devi controllare bene ovunque, per questo è molto importante visionare l’auto di persona e preferibilmente alla luce del sole.

Non dare l’anticipo senza avere l’auto in mano

Un’altra truffa molto frequente è quella di vedersi chiedere un anticipo anche di poche centinaia d’euro, una volta che l’anticipo verrà consegnato tu non vedrai mai l’auto. Perché ? perché quella che ti viene  mostrata, ovviamente ben tenuta, non sarà mai la tua auto. Tu darai un anticipo in contanti di 200-500 euro e poi il truffatore sparirà con l’auto. Inutile tentare di recuperare quanto dato perché il documenti che ti ha fornito sono falsi, addio auto, addio anticipo.

Attenzione ai cristalli e alle parti meccaniche

Riuscire a verificare se l’auto è tutta a posto sia dal punto di vista meccanico che elettrico è facile per ci sa come si fa, se tu non lo sa sei fregato. Controlla molto bene i cristalli, che tutto sia in regola, anche il minimo segno di deterioramento può significare la filatura e rottura del parabrezza o del lunotto. Gomme, carrozzeria, interni, devono tutti essere nuovi, o se hanno dei difetti devono essere mostrati al momento della visone del veicolo.

Il Certificauto

Un modo molto sicuro e che ti da anche delle garanzie, per verificare il reale stato dell’auto che vuoi acquistare è richiedere il certificauto. Si tratta di un certificato che viene rilasciato dopo aver eseguito sulla vettura una serie di accurati test atti proprio a rilevarne il reale stato su tutti i livelli, sia meccanico che dal punto di vista della carrozzeria. Non solo, il Certificauto ti da anche una garanzia convenzionale e del tutto effettiva da uno a due anni, una cosa molto utile dato che se acquisti da un privato non hai diritto ad alcuna garanzia.