In quest’articolo vedremo insieme quali sono le fasi che il bambino affronta prima di imparare a stare in piedi da solo, quali sono le cause nel ritardo del suo sviluppo motorio e come risolvere situazioni spiacevoli.

Quando iniziano i neonati a stare in piedi da soli?

Dopo mesi che il vostro piccolo o la vostra piccola ha giocato solo con la sua palestrina neonato è arrivato finalmente il momento di vedere i nostri piccoli ad imparare a camminare.

Iniziare a gattonare, cercare di alzarsi in piedi e camminare sono uno dei momenti più divertenti ed emozionanti per te ed i tuoi bambini nei loro primissimi anni di vita.

Stare in piedi anche solo per qualche secondo è di solito il preludio verso il fatidico momento quando tuo figlio finalmente riuscirà a camminare liberamente ed indipendentemente.

Ciò significa che il tuo bambino sta per entrare in una nuova fase della sua vita.

Secondo uno studio, le varie fasi che anticipano l’autonomia del bambino a camminare sono solitamente 4:

  • Fase 1: il bambino cerca di stare in piedi aggrappandosi a persone ed oggetti tra i 6 e gli 8 mesi e mezzo.
  • Fase 2: il bambino tira piedi tra gli 8 e gli 10 mesi e mezzo.
  • Fase 3: il bambino sta in piedi per 2 secondi tra gli 8 e gli 11 mesi e mezzo.
  • Fase 4: il bambino sta in piedi da solo tra gli 10 e i 14 mesi e mezzo.

Va precisato che queste fasi non sono da prendere alla lettera in modo assoluto.

E’ stato osservato che, infatti, queste fasi avvengono statisticamente tra il 25-90% dei bambini.

Ciò implica che esiste circa un 10% di bambini piccoli che potrebbero impiegare qualche settimana o mese in più per poter iniziare a stare in piedi autonomamente.

Sarebbe utile, in tal caso, acquistare dei giochini per neonati come la Moto Peg Perego, Valentino Scooterino oppure il Chicco Baby Rodeo che hanno proprio la funzione di supportare le capacità motorie complesse del bambino.

Cause di ritardi nello sviluppo motorio nel neonato

Ti stai chiedendo come mai il tuo bambino non riesce ancora stare in piedi da solo?

Se il tuo bambino sta vivendo una delle fasi che abbiamo elencato precedentemente ma ancora non riesce a stare in piedi autonomamente non c’è da preoccuparsi.

Ciò probabilmente è dovuto semplicemente al fatto che ha bisogno di un pò più di tempo per lasciarsi andare.

Sarebbe comunque opportuno che entro i 18 mesi il tuo bambino riesca a stare in piedi da solo e camminare autonomamente.

Se ciò non dovesse succedere vi consigliamo di affidarvi al vostro pediatra per comprendere quali siano le cause di questo ritardo.

Di seguito vi mostriamo alcune condizioni mediche che potrebbero causare un ritardo nello sviluppo motorio del neonato quali:

  • Paralisi cerebrale
  • Problemi ortopedici congeniti
  • Sindrome di Down
  • Distrofia muscolare

Cose da sapere sullo stare alzati da soli

Ecco altri importanti situazioni da conoscere riguardo lo sviluppo motorio di un bambino con meno un anno di età:

  • La maggior parte dei bambini più piccoli (tra i 2 ed i 4 mesi mesi di età) è in grado di reggersi in piedi con un sostegno e di portare peso alle loro gambe.
  • La maggior parte dei bambini può camminare all’indietro tra 13 e 17 mesi.
  • La maggior parte dei bambini inizia a correre e a salire i gradini a partire dai 14 mesi.
  • I bambini con displasia dell’anca evolutiva non diagnosticata possono stare in piedi e probabilmente impareranno a camminare con un’andatura ondeggiante.

A prescindere da tutto vi consigliamo di parlare sempre con i vostri pediatri o uno specialista dello sviluppo se avete dubbi che il vostro bambino non stia in piedi in modo naturale.