Quando si parla di un titolare di concessionario auto, subito si tende a pensare che questo lavoro porti ad ottenere un ottimo profitto e che quindi la persona che ci troviamo davanti abbia uno stipendio mensile elevato.

In realtà negli ultimi anni le cose sono un po’ cambiate, questo settore ha subito un calo del lavoro in seguito alla profonda crisi che il nostro paese ha attraversato. Si tende maggiormente ad acquistare auto usate in alternativa al nuovo ma, nonostante questo, il settore automobilistico resterà sempre un settore destinato a non fallire poiché tutti sappiamo che l’auto è un mezzo di trasporto di cui ormai nessuno può fare a meno al giorno d’oggi.

 

Aspetti da Valutare

Conviene o meno aprire un autosalone? Il primo aspetto da considerare per determinare lo stipendio mensile è quello di valutare se si tratta di un lavoratore dipendente o un lavoratore autonomo, titolare dell’attività. Nel primo caso, un dipendente potrà avere la certezza di uno stipendio fisso mensile ed ulteriori agevolazioni come ferie pagate, possibilità di richiedere la malattia o coperture nel caso in cui si ritrovasse ad essere disoccupato.

Il lavoratore autonomo invece, essendo titolare della concessionaria auto è un possessore di partita Iva. Questo comporta quindi il pagamento di numerose tasse annuali ed inoltre provvede al pagamento di spese legali e assicurazioni legate alla propria attività.

Un altro aspetto importante da valutare è l’anzianità, ovvero gli anni di carriera che il lavoratore avrà maturato.  Lavorando in concessionaria infatti vi è la possibilità di un aumento dello stipendio man mano che si acquisisce l’esperienza e la capacità di vendere le auto, chi comincerà a lavorare oggi, non avrà perciò lo stesso stipendio di un lavoratore decennale.

 

Quanto Guadagna Un Concessionario Auto?

Dopo aver valutato questi aspetti possiamo dire che un concessionario auto in Italia guadagna in media 1350 euro. A questa somma andrà aggiunto o sottratto del denaro in base ai fattori sopra citati.

Quindi un lavoratore dipendente che inizierà la sua corriera adesso prenderà uno stipendio base di 1000 euro. A questa cifra dovranno poi essere aggiunti i bonus vendita, ovvero delle somme di denaro che sarà possibile ricevere in seguito al raggiungimento di obbiettivi, legati ovviamente alla vendita di auto, e che variano da un concessionario all’altro. Parliamo di cifre che si aggirano intorno ai 200 euro.

Se invece si tratta di un lavoratore autonomo, bisognerà considerare che il guadagno sarà superiore rispetto ad un lavoratore dipendente, ma eliminando tutti i costi annuali che dovrà affrontare, lo stipendio mensile, al netto, non di gran lunga superiore rispetto ad un dipendente.

Dopo circa 20 anni di carriera si potrà passare ad uno stipendio base di circa 1500 euro e dopo oltre 30 anni lo stipendio aumenterà a circa 1800 euro mensili.

Possiamo inoltre affermare che il titolare della concessionaria auto percepisce il 5% del costo dell’auto, ma è importante sottolineare che a questa somma andranno detratti tutti i costi di gestione legati alla sua attività.

Ma ciò che farà davvero la differenza in questo settore, e che ti aiuterà quindi a crescere in questo mondo è la passione per il proprio lavoro e in questo caso anche per le automobili, che spingerà il cliente a credere nelle tue capacità e a rivolgersi a te quando deciderà di acquistare una nuova auto.