Arrivata la bella stagione molti si chiedono come arredare il giardino, ma non hanno ben chiaro cosa questo comporti. Arredare un giardino significa creare uno spazio curato e accogliente, un ambiente che valorizzi la propria abitazione, che sia funzionale, ma anche rilassante.

Arredare il giardino: il primo passo

Una casa con giardino si presenta già dall’esterno. Avere una recinzione adeguata, in equilibrio con l’ambiente circostante, come può essere un muretto a secco, con un cancello a battente in ferro battuto, esprime lo stile dell’abitazione, lasciando intuire il gusto usato per arredare sia il giardino che la casa. Diventa importante quindi decidere quale sarà lo stile della nostra abitazione, in modo da avere una certa continuità tra esterno e interno.

Cosa si intende per arredamento da giardino

salotto da giardinoQuando si parla di arredamento la prima cosa che viene in mente è sicuramente il mobilio, ma per un giardino non è proprio così, o meglio, non è solo questo. Il vero arredamento del nostro spazio esterno sono le piante, gli alberi e i fiori. Quando si pensa ad un giardino il prato è probabilmente la prima immagine associata, a prescindere che si tratti di un piccolo giardino o di un appezzamento di terreno molto ampio. Anche una stretta striscia, ma il prato non può mancare, come non possono mancare le siepi che fanno da separazione di ambienti.

Poi vi è tutto l’arredamento classico che conosciamo, cioè un tavolo con sedie, ma anche un salottino in rattan, il gazebo e l’immancabile barbecue. Per gli spazi più ampi aggiungeremo anche una piscina, magari fuori terra, che sono molto di tendenza e hanno anche il vantaggio di essere più economiche di quelle interrate.

Come sistemare l’arredamento

La sistemazione dell’arredamento dipende dall’organizzazione del giardino, da come abbiamo stabilito le varie destinazioni d’uso. Come abbiamo accennato prima, le siepi servono anche a delimitare i vari spazi, rendendoli in un certo senso indipendenti l’uno dall’altro. Ecco quindi che, ad esempio, l’ambiante dove abbiamo un salottino in ombra grazie al gazebo, può essere separato dalla piscina, o nascondere il nostro orticello.

Diventa fondamentale progettare preliminarmente il giardino, capendo quali sono le nostre esigenze e seguendo un filo logico architetturale. Solo così avremo un giardino funzionale e ben curato, da vivere quotidianamente e non solo un parchetto da ammirare. Le cose che possiamo fare col nostro giardino sono illimitate, oggigiorno esistono tantissimi oggetti e strumenti utili, come esistono molti tipi di mobilio, dal più economico al più ricercato, dallo stile classico al design moderno. Tutto dipende dal nostro buon gusto e da come abbiamo progettato il giardino.

Il consiglio, se proprio non volete mettere alla prova le vostre capacità organizzative, è di affidarvi a dei professionisti, che possano indirizzarvi e proporre soluzioni innovative e ottimali, anche solo per un consulto. Alla fine avrete un giardino originale, funzionale e a prova di invidia del vostro vicino di casa.