Lega Pro: deferimento Maceratese, i fatti

Guai in vista per la Maceratese. La compagine di Lega Pro, che milita nel girone B, ha ricevuto un deferimento per via della mancata corrispondenza degli emolumenti e contributi INPS.

Non è un momento facile per la squadra con sede a Macerata, già al centro delle polemiche per il passaggio di proprietà. La cordata romana formata da Marco Fantauzzi e Luca Macaluso ha fatto un passo indietro nell’acquisto della società e dunque il deferimento arrivato rischia di far scattare i due punti di penalizzazione per gli stipendi non pagati ai propri dipendenti e ai propri calciatori.

A comunicare il deferimento è stata la Lega Pro, che tramite un comunicato ufficiale ha diramato la decisione in merito: su segnalazione della Covisov sono stati deferiti il presidente Filippo Spalletta e il legale rappresentate Simone Baldassarre Sivieri. Secondo quanto riportato dal comunicato ufficiale, la società militante il Lega Pro ha violato i doveri di lealtà e correttezza, non emettendo entro il 16 febbraio le quote che spettavano ai propri dipendenti e ai propri calciatori. Gli stipendi corrispondevano ai mesi di novembre e di dicembre 2016.

Il comunicato della FIGC

Anche il Presidente e il responsabile legale hanno subito il deferimento, in quanto gli stessi sono stati accusati di aver violato il regolamento, presentando un’ istanza non vera alla Covisoc, violando dunque le norme del caso. Sono stati dunque accusati di responsabilità propria e responsabilità diretta e oggettiva per il comportamento posto in essere dai suoi tesserati. Stando al comunicato diramato dalla Federazione Italiana Giuoco Calcio, non solo gli stipendi non sono stati regolarmente saldati, ma non è stato dichiarato il mancato pagamento all’organo competente.

Lega Pro: deferimento Maceratese

Ancora una volta il mondo del calcio finisce nei guai per la responsabilità nella gestione di una società. Ora la squadra con sede a Macerata rischia la penalizzazione in classifica, la stessa che ha subito il Pisa nel campionato attuale di serie B. Infatti arriveranno molto probabilmente uno o due punti di penalizzazione, con conseguente stravolgimento della classifica. Dei deferimenti che fanno male ad una società ma anche all’intero campionato, che ora subirà sicuramente uno scossone nelle zone basse.

Purtroppo è inevitabile questa decisione, in quanto la Federazione Italiana Giuoco Calcio ha stabilito il pugno duro contro chi non avrebbe rispettato le regole: negli ultimi anni gli acquisti e i passaggi di società hanno sempre creato moltissimi problemi, con conseguenti risvolti negativi (il caso del Parma fu il più eclatante, che stravolse totalmente il campionato di serie A).

Per poter prevenire questi atteggiamenti, totalmente nocivi per l’intero movimento, è stato deciso di poter attribuire uno o più punti di penalizzazione in caso di mancato pagamento degli stipendi. Solo in questo modo si possono prevenire certi atteggiamenti, anche se la stessa Maceratese ha subito danni in classifica non indifferente. Nei prossimi giorni verranno confermati i punti di penalizzazione, con conseguente deferimento da parte dei responsabili. Il futuro è incerto, il campionato della Maceratese rischia di trasformarsi in un incubo senza fine.

Segui gli ultimi aggiornamenti sul portale Lega Pro Sky