Aumentare il traffico sul proprio sito è l’obiettivo che tutti i gestori di pagine web desiderano. Capire i fattori che determinano un buon posizionamento nei motori di ricerca è compito della SEO ovvero di tutta quella serie di attività che servono per migliorare l’indicizzazione delle nostre pagine affinché siano facilmente raggiungibili dal maggior numero di utenti.

Le visite organiche sono uno dei parametri principali per capire lo stato di salute di un sito web: questo numero va a conteggiare il volume di traffico che arriva dai risultati di ricerca non a pagamento. Vengono quindi esclusi gli annunci sponsorizzati che non influiscono in questo conteggio.

Vediamo quali sono le principali strategie per aumentare le visite organiche tramite la SEO.

1. Analizzare le parole chiave

E’ innegabile che il primo elemento che va studiato in maniera approfondita è quello delle parole chiavi. Dobbiamo cercare di capire quali keywords digiteranno i nostri utenti per cercarci sui motori di ricerca ed ancora tramite quali parole potrebbero arrivare alle nostre pagine.

Intercettare correttamente le giuste parole chiave potrebbe farci ottenere un posizionamento migliore rispetto alla concorrenza e sappiamo benissimo come essere tra i primi risultati dei motore di ricerca sia un ottimo punto a nostro favore per migliorare le visite organiche.

2. Migliora i contenuti già presenti sul sito

In molti pensano che per migliorare l’indicizzazione delle proprie pagine sia necessario ricominciare tutto il nostro lavoro da zero. La realtà è diversa. Dopo aver analizzato quali sono le parole chiavi “vincenti” per la nostra strategia è ora di metterci a lavoro. Riprendiamo in mano tutti i vecchi articoli e le vecchie pagine e cerchiamo di correggerli e migliorarli in ottima SEO lavorando sulle parole chiave che abbiamo evidenziato.

3. Lavora sulla User Experience

Miglioriamo i nostri contenuti anche in termini di estetica e di utilizzo da parte dell’utente. Un sito ben organizzato, veloce nel caricamento e esteticamente valido ha più chance di avere maggiore considerazione dai motori di ricerca.
Molti degli ultimi studi SEO hanno dimostrato che anche il tempo di permanenza degli utenti sul nostro sito è uno dei parametri che i motori di ricerca (e Google in particolare) utilizzano per valutare il nostro valore.

4. Aumenta le visite organiche dai dispositivi mobili

Nell’ottica del miglioramento del nostro sito non dimentichiamo anche l’ottimizzazione per dispositivi mobili. Ragioniamo sul fatto che oggi la maggior parte delle visite organiche provengono da questi dispositivi. E’ molto più facile infatti che gli utenti utilizzino smartphone o tablet per le proprie ricerche: per questo motivo dobbiamo migliorare l’esperienza degli utenti sul nostro sito anche su queste tipologie di device.

5. Crea un blog con contenuti sempre nuovi

Un sito fermo e immobile nel tempo non piace ai motori di ricerca. Sia nel caso di un sito personale/professionale che di un e-commerce è buona norma abbinare alle nostre pagine statiche una pagina di articoli o blog che andremo ad aggiornare costantemente con nuovi contenuti.

Redigere articoli in ottica SEO esaustivi e completi è uno dei fattori vincenti per migliorare la nostra presenza sul web e aumentare le visite senza ricorrere alla pubblicità.

6. Acquisisci link spontanei verso il tuo sito

Creare contenuti di valore e attrattivi per gli utenti, può indurci, in modo naturale, a ricevere backlink da altre fonti autorevoli e pertinenti con il nostro sito. Tuttavia, l’attività di acquisizione link non è così semplice e scontata e, per lo più delle volte è necessario rivolgersi ad esperti di settore. Difatti, se ci ponessimo l’obiettivo di raggiungere la vetta di Google per determinate parole chiave del nostro business, dovremmo considerare l’ipotesi di rivolgerci ad una agenzia link building, in modo da valorizzare, mediante attività di guest posting e PR, tutti i nostri sforzi fatti nel creare risorse di valore all’interno del nostro website.

Abbiamo visto alcuni spunti per aumentare le visite organiche alle nostre pagine. Ricordiamo sempre che la SEO è un mondo in continuo aggiornamento. L’ultimo consiglio è quello di tenersi costantemente aggiornati su siti e blog di settore per utilizzare le nuove strategie prima che arrivino in mano ai nostri diretti concorrenti sul web.